POESIE E FILASTROCCHE 
SUI COLORI
e-mail: ricciovi@libero.it
A cura di
Barbara Cesaretti
Poesie Inedite
Di Vincenzo Riccio
 

 






Oltre alle poesie riportate nell'indice si può scorrere in basso l'elenco completo
 
Autore (da “Raccogli idee” ed. Tresei scuola)
Titolo Filastrocca del colore rosso
Adatto Scuola Infanzia
Autore da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
Titolo Filastrocca del colore blu
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “Il rosso va dal gallo” Mondadori)
Titolo C’era il giallo
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
Titolo Tanti colori
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
Titolo Colori combinati
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
Titolo Filastrocca del colore giallo
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
Titolo L’arcobaleno
Adatto Scuola Infanzia
Autore (T.Shwreh)
Titolo

La scatola dei colori

Adatto Scuola Infanzia
Autore (G.Rodari)
Titolo I colori dei mestieri
Adatto Scuola Iinfanzia
Autore (A.Mari)
Titolo Tanti colori
Adatto Scuola Infanzia
Autore (A.Mari)
Titolo Storiellina arancione
Adatto Scuola Infanzia
Autore (A.Mari)
Titolo La canzone dei colori
Adatto Scuola Infanzia
Autore (R.Piumini, da “Le canzoni dell’albero azzurro”, Bompiani)
Titolo Bianco e nero
Adatto Scuola Infanzia
Autore (da “L’omino delle filastrocche”, AMZ editrice)
Titolo Filastrocca tutta gialla
Adatto Scuola Infanzia
Autore  
Titolo  
Adatto Scuola Infanzia 3-4 anni

Filastrocca del colore rosso
(da “Raccogli idee” ed. Tresei scuola)

E’ rosso il pomodorino
rosso il pesciolino
rossa è la cresta del gallo,
la collana di corallo.
Rosse le tegole del tetto
il vestito di Cappuccetto,
il papavero sull’orlo del fosso.


Filastrocca del colore blu
(da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

Blu sono i puffi, piccoli e buffi.
Blu è il mare profondo

E il fiordaliso

che è il più bello del mondo.

Blu sono i jeans da lavare
E il cielo che sta a guardare.


C’era il giallo
(da “Il rosso va dal gallo” Mondadori)

C’era il giallo del sole a mezzogiorno.
C’era l’azzurro del cielo e del mare,

che insieme al giallo del sole
formava il verde del prato.
C’era il rosso del fuoco

che si univa al cielo delle viole

e al sole fino al colore del tramonto.

C’era il nero della notte

che scuriva il giallo, l’azzurro e il rosso

e scriveva tante parole
per raccontare tante novelle

anche alle stelle.


Filastrocca del colore giallo
(da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

E’ giallo il limone,

gialla la banana,il sole e la luna.
Gialla la corona della regina
e la luce della lampadina.
Quasi sempre son gialle le pere
e la limonata da bere.
Giallo è il cuore della margheritina
che è sbocciata sul prato stamattina.


Tanti colori
(da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

I colori sono assai
ma ben presto li saprai.
Se ti metti di gran voglia,

ecco il verde in ogni foglia,
e c’è il nero del camino,
il viola del ciclamino,
e l’arancia è arancione

cioccolato è il marrone,
il limone ecco è giallo,
rosso vivo è un corallo,
e c’è il mare celestino
ma il cielo è turchino.


Colori combinati
(da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

Noi siamo il rosso e il giallo
facciamo insieme un bel ballo
e per combinazione formiamo l’arancione.
Noi siam l’azzurro e il rosso,
giriamo a più non posso,
uniti con affetto
formiamo un bel violetto.
Noi siamo il giallo e il blu
ci rincorriamo su e giù:
ciascuno dei due si perde
salta fuori il verde.


L’arcobaleno
(da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

Dopo il temporale
viene il sereno,
in cielo brilla l’arcobaleno.
I suoi bellissimi sette colori
fanno pensare
a un mazzo di fiori:

al gelato di un bambino

al vestito di Arlecchino.
C’è il rosso e il turchino,
un bellissimo azzurrino,

il verde e l’arancione

il giallo limone:
un arco perfetto,
tenuto su

dal rosso-violetto.


La scatola dei colori

(T.Shwreh)
Ho una scatola dei colori

in cui ogni colore esprime
una sua felicità…
Ho l’arancione per la gioia di vivere.
Ho il verde per radici e foglie,

Ho il blu per il cielo e il mare.
Ho il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduto
e ho disegnato la pace.


I colori dei mestieri
(G.Rodari)

Io so i colori dei mestieri:
sono bianchi i panettieri,
s’alzano prima degli uccelli
e hanno la farina nei capelli;

sono neri gli spazzacamini,
di sette colori son gli imbianchini;
gli operai dell’officina
hanno una bella tuta azzurrina,
hanno le mani sporche di grasso:

i fannulloni vanno a spasso,
non si sporcano nemmeno un dito,
ma il loro mestiere non è pulito.


Tanti colori
(A.Mari)
C’è un azzurro palloncino
e c’è un verde camioncino,
una palla rossa e gialla
salta rotola e traballa;
cubi verdi rossi e blu,
poi non mi ricordo più.
Di colori ce n’è tanti,
e mi piaccion tutti quanti:

ma se trovo un’altra cosa
la vorrei color di rosa.


Storiellina arancione
(A.Mari)

Storiellina arancione
Micio Micione
un gatto burlone,
col giallo limone
e il rosso mattone
è diventato tutto arancione.
Un topo in pensione,
un gran golosone,

l’ha ingoiato in un boccone
e, mezzo morto d’indigestione,
è diventato un super topone
terrore dei gatti del rione.
Se non ci credi vai alla stazione;
prendi un biglietto per il Giappone:
là la raccontano con gran convinzione.


La canzone dei colori
(A.Mari)

Giallo è il pulcino,
colore bellino,
c’è un bruco verde
nel prato si perde;
il grillo è nero
l’ho visto sul pero;
c’è un fiore rosso
in riva ad un fosso;
bianca è la neve
che scende lieve.
Non c’è rosa senza le spine
e la canzone volge alla fine.


Bianco e nero
(R.Piumini, da “Le canzoni dell’albero azzurro”, Bompiani)

Bianco bianco come neve,
come è bianca la farina,
bianca come essere deve
della capra la zampina,
bianco tutto zuccherato,
bianco latte nel bicchiere,
bianco come un bel bucato
o il ciliegio quando è in fiore…
Però non tutto bianco,
però non troppo chiaro:
lo sguardo io mi stanco

se non c’è un  po’ di scuro!
Nero nero di carbone,
nero nero di grafite,
nero di cane barbone,
nero di nuvolette fitte:

nero come un gatto nero,
nero come è l’inchiostro,
nero come è il merlo scuro,
nero come il buio mostro…
Però non tutto bianco,
però non troppo chiaro:
lo sguardo io mi stanco
se non c’è un po’ di scuro!


Filastrocca tutta gialla
(da “L’omino delle filastrocche”, AMZ editrice)

Giallo è il sole stamattina,
gialla pur la polentina.
Tutto giallo è il cinesino
ed è giallo anche il pulcino,
il gelato di limone e la polpa di melone.
Giallo è pure il mio pallone

ed un foglio di cartone,
giallo è il mio pappagallino

e il berretto del fantino,

e laggiù c’è la farfalla
ugualmente tutta gialla.
Giallo è il becco della gazza
chiusa in gabbia che svolazza,
giallo chiaro il canarino
giallo scuro il paperino.
Caramelle di limone,
frittatine e panettone
le tendine alla finestra
ed i fiori di ginestra,
un bel pesce nell’acquario
ed un vecchio calendario.
…Ora qui vi dico addio,
o divento giallo anch’io.


Dalla mia finestra

(di L.Schwarz)
M’affaccio alla finestra
e vedo un mondo intero.
C’è una casetta bianca
e c’è un camino nero…

C’è un pezzetto di prato
e un alberello verde.

C’è, in alto in alto, il cielo
e l’occhio ci si perde.


Quale preferisci?
(I.Chimenti)

Bianco, rosso, giallo e blu:

quale preferisci tu
fra i colori che vedi intorno
quando è sera e quando è giorno?
Verde, rosa, celestino
grigio, azzurro, mandarino,
il turchese, l’amaranto?
I colori mi piaccion tanto.
Non c’è tinta preferita
tutti allietan la mia vita.


Filastrocca dei colori
(da “L’Arca di Noè” ed. Leonardo)

Filastrocca
del rosso e del blu,

ci sono io e ci sei tu.
Filastrocca del verde e del giallo

c’era un principe sul cavallo.
Filastrocca
arancio e viola
la luna in cielo sta sola sola.
Un bel colore sul pennello
tutto il mondo si fa più bello.


La ballata dei colori
(da “Mamma mi leggi” ed. La Sorgente)

Giallo è il limone,

l’arancia è arancione,

le foglie, invece,

son verdi o marroni
a seconda delle stagioni.

Bianco è il gattino
del mio vicino.

Nere le lunghe file

che fanno le formichine,

il mare e il cielo

son di un bel blu,
grigia la pioggia
che cade giù.

Rosso è il colore
di un papavero in fiore,

delle ciliegie, della fiamma, del cuore.
Ma tutti i colori son
nel cielo sereno,

attraversato dall’arcobaleno.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

©2008 fantasiaweb.it